Questione di targa

Dopo aver installato le valige laterali sulla mia F800GS, ho notato una cosa una cosa particolare: la targa era diventata tremendamente lenta. Per l’installazione, infatti, il negoziante aveva dovuto logicamente staccare il porta targa e, nel reinstallarlo, ha utilizzato dei rivetti ad espansione. Quello che sto per descrivere, infatti, è la differenza sostanziale di questi piccoli oggetti e alcuni accorgimenti sulla sicurezza della vostra targa.

Continua a leggere

Annunci

GIVI propone il suo primo motoraduno

Tra le novità di spicco presentate sul sito di GIVI vi è anche quella di un fantastico motoraduno: il primo per la casa italiana.

Come potete notare dal riquadro che ho inserito nel sito, si tratta di una tre giorni passati nelle dolomiti a fare tornanti e strade meravigliose. Il programma dell’evento lo trovate qui. Oltre all’escursione motociclistica (che impegnerà tutto il giorno – 09:30-18:30), vi segnalo anche che sarà presente lo stunt rider Andrea Betti e una selezione di prodotti enogastronomici locali.

Cinghie a cricchetto GIVI

VdM-Recensione

Ieri mattina mi sono arrivate le cinghie GIVI TREKKER con il cricchetto finale. Valida alternativa alle ROKSTRAPS purtroppo poco vendute ma ottime (leggete l’articolo qui), ne approfitto quindi per una breve recensione.

 

Continua a leggere

Un motociclista speciale: Totò Le Motò

Questa volta vorrei parlarvi di un motociclista molto speciale: Totò Le Motò (http://www.totolemoto.it). Di lui si legge molto su suo sito, che vi invito a visitare, io ho estratto alcune parti della sua biografia.

Dal 2006 è sempre stato un crescendo di km attraverso posti e genti sempre più diverse. Ho capito che per me viaggiare è cercare storie, facce, gente ed emozioni prima ancora che monumenti o città.
E’ la scoperta del mondo inteso come insieme disordinatamente organizzato di culture e facce e storie. Ogni incontro, paesaggio o situazione nuova il più delle volte si traduce nella conoscenza di un pezzo in più di me stesso. E una volta che si comincia è davvero difficile pensare ad altro.

Raggiungere una meta diventa un pretesto per stare sulla strada e l’imprevisto è il motore delle esperienze.

Mio padre mi ha trasmesso la curiosità per il mondo, mia madre la capacità di comunicare al di là delle barriere linguistiche. Entrambi mi hanno insegnato il rispetto dell’essere umano e la sua dignità a prescindere da pelle, credo, lingua e passaporto. Questo punto di vista e la condizione di apparente svantaggio del guidare una moto a migliaia di km da casa hanno sempre attirato la benevolenza degli autoctoni, portandomi in situazioni che difficilmente avrei vissuto con altri veicoli.

Di recente ho scoperto la gioia di raccontare le storie che incontro sul mio cammino.

Continua a leggere

Gita alla Villa Gregoriana

bar

Oggi sono stato alla Villa Gregoriana a Tivoli. Un posto incantevole di cui vi lascio alcune foto che ho fatto. Vi raccomando di consultare il sito ufficiale per avere informazioni.

Continua a leggere

Il piccolo grande campione

totti

La Moto GP negli ultimi anni ha avuto un enorme incremento di ascolti. Parliamo di uno sport che unisce rischio, adrenalina e una tecnica impressionante. Benchè simile alla Formula 1, i piloti di Moto GP hanno molta meno elettronica a supportarli e tutto si basa sulla loro grande capacità di gestire la pista e gli avversari. Oltre alla Moto GP però, ci sono altre categorie molto meno conosciute ma ugualmente affascinanti e, tra queste, c’è la MOTO3. Un atleta, in particolare, ha colpito la mia attenzione: Tommaso Totti.

Continua a leggere

Sesta Edizione Motodays 2014: boom di affluenze e novità

motodays_2014_tutte_le_info_orari_e_prezzi_13124

Roma dal 6 al 9 marzo si è trasformata nella capitale delle due ruote. Nei locali della Fiera, infatti, è andata in scena la sesta edizione della kermesse Motodays 2014, che ha offerto a tutti gli appassionati molti motivi per lustrarsi gli occhi. Tra le ultime novità del mercato e le nuove versioni tirate a lucido dei modelli più classici, praticamente tutte le più importanti case costruttrici del mondo non sono volute mancare all’appuntamento, arricchendo la quattro giorni romana come mai prima. Alla fine, i visitatori sono stati circa 143.800, numeri di tutto rispetto e in linea con le presenze dello scorso anno quando, però, ad attirare il pubblico c’erano, insieme a quelli del Motodays, anche gli stand del salone BiciLive dedicato alle biciclette. Le belle giornate di primavera che hanno baciato Roma all’inizio di marzo hanno sicuramente agevolato la partecipazione, così come la presenza delle bellissime ragazze che, in queste occasioni, non mancano mai in ogni stand.

Continua a leggere