Installare una videocamera su una moto

Bisogna fare una premessa. Per molto tempo ho cercato su internet una guida ben fatta circa l’installazione di una videocamera sulla mia bestiolina (Kawasaki Z 750). Non ho trovato una modalità chiara ma tanti consigli e guide un po’ raffazzonate. Oggi ho deciso, trovandomi nella necessità di ricreare il punto di ripresa, di documentare la mia esperienza nella speranza che torni utile a qualcuno. Di seguito troverete tutto documentato e fotografato.

Continua a leggere

Perché i motociclisti odiano gli scooteroni

Era mercoledì 11, circa alle 18 del pomeriggio, quando mi trovato sulla Leone XIII a sessanta-sessantacinque all’ora. Sono in rodaggio e non posso andare di più neanche volendo. Metto la freccia per rientrare a destra e, mentre ormai la manovra si è chiusa e sto andando per la mia strada, uno scooterone mi passa a tutta velocità a destra. Alla guida un signore con due assi di legno incastrate tra la pedana e la spalla. Sarà andato ad almeno ottanta chilometri all’ora. Un pazzo completo, se la mia manovra fosse stata più brusca ci saremmo presi per colpa sua.

Il problema delle borse laterali…e del telaietto

Sono sempre stato un motociclista anomalo. Ho una naked e la tratto come se fosse un’enduro. “Hai le idee poco chiare” direte voi, forse…o forse no. Forse il mio è il modo di prendere l’aspetto migliore da ciascuna delle due famiglie. Ebbene, questo pomeriggio mi sono posto il problema del “viaggio in due” perché la mia zavorrino, non diventando pilota, potrebbe trovarsi nelle condizioni di fare un viaggio con me e così, come tutti, anche io mi sono imbattuto nell’infernale mondo delle borse laterali.

Il vero senso della moto (secondo me)

La moto per eccellenza, secondo me, è il BMW GS 1200. È la due ruote che, più di tutte le altre, rappresenta a pieno il termine “esplorazione” e il termine “viaggio”. Il BMW GS è costruito per garantire viaggi che un’automobile potrebbe non essere in grado di fare ed è, da sempre, la moto con cui si affrontano le sfide più difficili e gli itinerari più lunghi. Il suo costo, tendenzialmente proibitivo (si viaggia comodamente sui 30.000 euro), è da sempre garanzia di durabilità e affidabilità, due caratteristiche che nei viaggi non possono mancare. Scrivendo il suo nome su Internet escono foto di qualsiasi natura (ad eccezione di quelle pornografiche). Ne ho selezionate alcune.

Donne e Motori

Fa parte dell’immaginario comune associare la donna ad una moto. Magari in un’attillata tuta di pelle, mentre indossa un intrigante tacco dodici. Tuttavia, qualche mese fa, mi è capitato di essere al semaforo con un’harleysta. Una donna affascinante, sulla quarantina, pantaloni in pelle e stivali alla texana. Maglietta nera (era estate) e rayban scuri. Sempre più spesso capita di vedere donne che portano moto e non “semplici zavorrine” e le moto non sono sempre delle custom…anzi. Hornet 900, Transalp, BMW GS e persino una fantastica Buell, senza contare le classiche (GSX-R ad esempio). Fa piacere vedere che questa passione sia in comune tra uomo e donna anche se spesso a discapito dell’eleganza della donna.Mi auguro che possa diventare sempre più frequente vedere chiome bionde, nere, castane, uscire dai caschi integrali e, nell’attesa che questo accada, auguro a tutte le motocicliste “buona lstrada e buon viaggio”.

Il piccione

È di ieri il tentativo disperato di un piccione di suicidarsi urtando il casco del sottoscritto. La vicenda, accaduta alle 08.30 circa del mattino presso le terme di Caracalla, si è conclusa positivamente sia per sottoscritto che per il volatile. Il pennuto si è slanciato in un’impresa assai folle : attraversare la strada planando davanti ai veicoli che, in quel preciso momento, stavano attraversando. A parte qualche piuma schizzata a destra e sinistra, non si registrano feriti. Il piccione si è scusato con la comunità per l’insensato gesto autolesionista.

Le mie moto

Come ogni motociclista che si rispetti, quando comprai la prima moto dissi in modo perentorio:

«No! Lei sarà la mia prima e unica moto! Ne sono follemente innamorato!»

Non fu così. Ad oggi ho avuto tre fantastiche ragazze al mio fianco e tutte e tre hanno un posto speciale nel mio cuore ma le loro storie sono ancora più belle e quindi permettetemi di raccontarvele per condividere con voi la mia passione.

Continua a leggere